Una ricerca mostra che gli acidi organici sono un’alternativa fattibile alla formaldeide nell’igiene dei mangimi

Lisanne Epping
Content manager
+31416317711
Feed hygiene, Preservation, Feed & Food
19 febbraio 2018

Verso la fine del 2017 l’UE ha negato l’autorizzazione all’uso della formaldeide come conservante ed intensificatore delle condizioni igieniche. Prevedendo quella decisione, l’azienda svedese Perstorp, produttrice di acidi organici e fabbricante di additivi per mangimi, ha condotto per diversi anni ricerche sul meccanismo d’azione e l’efficacia degli acidi organici contro la salmonella. I nuovi dati rivelano che l’acido propionico riduce la mobilità della salmonella, e che oli essenziali specificamente selezionati hanno un effetto sinergico, in combinazione con gli acidi organici.

L’acido formico è noto per le sue proprietà antibatteriche e viene utilizzato da anni per combattere i patogeni. In un nuovo sviluppo, una ricerca effettuata presso la facoltà di Veterinaria dell’Università di Utrecht nei Paesi Bassi (Burt et.al. 2016) mostra che l’acido propionico ha inoltre un effetto antibatterico che agisce in sinergia con quello dell’acido formico.

Nei precedenti esperimenti che mostravano come alcuni oli essenziali consentano all’acido formico di oltrepassare la parete cellulare della salmonella e neutralizzarla, i ricercatori hanno scoperto che l’acido propionico influisce sulla mobilità dei batteri, rimuovendone i flagelli. Ciò elimina la mobilità del patogeno, rendendolo quindi innocuo. Gli esperimenti effettuati presso l’Università di Utrecht mostrano inoltre una chiara sinergia tra tutti questi elementi, in cui l’efficacia della combinazione è di gran lunga superiore alla somma delle sue parti, o alle altre soluzioni di acidi organici sottoposte a test.

“Dopo l’annuncio dell’UE relativo alla formaldeide, abbiamo notato un aumento immediato nelle richieste di prodotti alternativi da ogni angolo d’Europa”, afferma Marc Kinjet, direttore della divisione Preservation presso Perstorp Feed & Food. “I fabbricanti di mangimi hanno l’esigenza assoluta di eliminare attivamente la salmonella nei loro stabilimenti, in quanto il suo eventuale ritrovamento può causare la chiusura dell’impianto. Le combinazioni di acido formico e propionico con oli essenziali vantano la maggiore efficacia rispetto a qualsiasi alternativa alla formaldeide da noi testata”, conclude.

I prodotti sottoposti a test sono commercializzati da Perstorp come ProPhorce™ SA e riportano tutti l’etichetta non-ADR. Per ulteriori informazioni sulla ricerca, tra cui una copia scaricabile dell’articolo peer-reviewed (Burt et.al. 2016), visitate: www.perstorp.com/feed-hygiene

 Formic acid

This website uses cookies to improve user experience. By using our website you consent to all cookies in accordance with our privacy policy.